Le nostre attività, Soggiorni

Soggiorni

Le nostre proposte per i soggiorni di 2 o più giorni, elencate in base alla durata

MONTE ARGENTARIO
Durata: 2 giorni
Periodo: Tutto l’anno
Traversata dal mare alla montagna con veduta aerea della laguna di Orbetello e dell’arcipelago toscano circondati dalle acque ed immersi nella macchia mediterranea.
Difficoltà: media

PARCO DELLA MAREMMA
Durata: 2 giorni
Periodo: Da ottobre a giugno
Festa di fine stagione nel Parco della Maremma. Vacanza natura nel più bel parco costiero d’Europa alla scoperta della macchia mediterranea ma non solo. Tra storia e natura due giorni di escursioni guidate su percorsi scelti per offrire una panoramica completa del parco e dei suoi ambienti.
Difficoltà: medio-facile

SULLE ORME DI TIBURZI
Durata: 2 giorni
Periodo: Tutto l’anno
Trekking zaino in spalla tra la Maremma e l’Argentario sulle antiche strade percorse dai briganti. Attraverseremo territori ancora selvaggi e scopriremo il piacere di camminare in compagnia degli etruschi.
Difficoltà: medio/facile

AQUATREK
Durata: 2-3 giorni
Periodo: Tutto l’anno
Il programma Aquatrek si propone di fornire ai partecipanti la possibilità di riscoprire il “selvatico” che c’è in noi relazionandosi con l’ambiente naturale. Attraverso attività ludico/sportive, strutturate in completa sicurezza, i partecipanti saranno condotti attraverso gli elementi acqua, aria e terra alla scoperta di luoghi selvaggi. La possibilità di misurarsi in attività che incentivano la capacità di credere nelle proprie capacità e che accrescono il senso di appartenenza al gruppo renderà il soggiorno divertente e costruttivo. Saranno praticate attività di escursionismo, tiro con l’arco, osservazione delle stelle, aquatrek.

PARCO ARCHEOLOGICO DI VULCI E ROMITORI DELLA VALLE DEL FIORA
Durata: 3 giorni
Periodo: Tutto l’anno
Esplorazione dell’antica città di Vulci e del vasto parco archeologico naturalistico affacciato sulle gole del Fiora e suggestiva passeggiata alla scoperta degli antichi rifugi scavati nel tufo dagli eremiti cristiani del medioevo.
Difficoltà: facile

TRE GIORNI NEL PARCO DELLA MAREMMA
Durata: 3 giorni
Periodo: Da ottobre a giugno
Vacanza natura nel Parco della Maremma, il più bel parco costiero d’Europa alla scoperta della macchia mediterranea ma non solo. Tra storia e natura tre giorni di escursioni guidate su percorsi scelti per offrire una panoramica completa del parco e dei suoi ambienti.
Difficoltà: medio-facile

ORVIETO – VITERBO TREKKING DELLA FEDE
Durata: 3 giorni
Periodo: Tutto l’anno
Lungo la Via Francigena, dalla città del Duomo (Orvieto) alla città dei Papi (Viterbo), passando per Bolsena e Montefiascone. Alloggio in antichi conventi, cene in locali tipici, percorrendo le antiche strade dei pellegrini, tra boschi, fiumi ed antichi basolati.
Difficoltà: media

VITA DA BRIGANTI
Durata: 3 giorni
Periodo: Tutto l’anno
Dal Lago di Mezzano alla Selva del Lamone, da Farnese a Castro, da Castro ai romitori della valle del Fiora. Tre giorni di trekking o di escursionismo giornaliero nella Maremma laziale sulle orme dei briganti. Attraverseremo territori ancora selvaggi e scopriremo il piacere di camminare in compagnia degli etruschi.
Difficoltà: medio-facile

TUSCIA MAREMMANA
Durata: 3 giorni

Giorno 1 – Parco dei Mostri di Bomarzo
Il Parco dei mostri di Bomarzo è un luogo di contemplazione rinascimentale fatto costruire da Vicino Orsini. Le mostruose statue del Parco ci condurranno in un itinerario fatto di meraviglia e stupore alla scoperta dei miti che si nascondono dietro queste figure misteriose. Le mani sapienti degli artisti che hanno realizzato il parco lo hanno reso un luogo talmente tanto particolare che ancora oggi l’occhio del visitatore rimane estasiato nel vedere e capire il senso delle opere che ormai hanno più di 500 anni.

Giorno 2 (Proposta n° 1) –  Pitigliano e Sovana
Pitigliano e Sovana sono stati inseriti tra i borghi più belli d’Italia. Pitigliano è considerata la piccola Gerusalemme della Maremma per la storia che fin dal 1400 ha unito la storia degli ebrei a quella dei Pitiglianesi e che ha lasciato come eredità una sinagoga proprio al centro del borgo. Percorreremo le vie del borgo medievale e ci inoltreremo nelle vie cave scavate nel tufo dove troveremo intatta una storia lunga duemila anni. Sovana, antica città etrusca, poi feudo della famiglia longobarda degli Aldobrandeschi, offre scorci medievali praticamente intatti. Di grandissima importanza storico artistica la cattedrale dei santi Pietro e Paolo e la bellissima chiesa di Santa Maria che conserva un ciborio del IX secolo tra i più antichi in Italia.

Giorno 2 (Proposta n° 2) – Bolsena e Civita di Bagnoregio
Bolsena è il borgo più grande situato sull’omonimo lago, la bellezza del centro storico con il castello Monaldeschi e le vie medievali lo rendono un luogo dove il tempo sembra essersi fermato. Bolsena è uno dei luoghi più sacri per la cristianità perché ospita la chiesa di Santa Cristina che conserva ancora l’eco del prodigioso miracolo eucaristico avvenuto nel 1264 che condusse all’istituzione della festività del Corpus Domini.
Civita di Bagnoregio tristemente chiamata “La città che Muore” è un luogo che ha subito nel corso dei secoli molti crolli dovuti a smottamenti e terremoti che ne hanno fatto un luogo magico allo sguardo perché sembra sospeso all’interno di una profonda valle di arenaria. Molti artisti e registi hanno usato i vicoli del paese per dar vita alle proprie opere: tra le più famose c’è “Le Avventure di Pinocchio” di Comencini realizzato nel 1973.

Giorno 3 – Parco naturalistico archeologico di Vulci
All’interno dell’area archeologica di Vulci si sono succeduti ritrovamenti che hanno reso famosa la città al pari degli scavi di Pompei ed Ercolano. Vulci cominciò a formarsi intorno al IX sec. a. C. su un pianoro vicino al mar Tirreno sulle rive del fiume Fiora. Dall’analisi del letto del Fiora traiamo indicazioni sull’origine geologica dell’area caratterizzata dalle rocce vulcaniche provenienti dal complesso dei monti Vulsini che si sono sistemate su quelle calcaree ricordo degli oceani che ricoprivano la nostra penisola. I resti archeologici che possiamo ammirare sul pianoro di Vulci, ci portano a credere che la città sia stata definitivamente abbandonata nel corso dell’Alto medioevo. All’ interno dell’area del Parco anche la natura incontaminata rappresenta un ricordo dei tempi passati. Nell’area del parco è presente anche una delle tombe del popolo etrusco più importanti dell’intera Etruria  che prende il nome dal suo scopritore Alessandro Francois.

A SPASSO SUL SENTIERO DEI BRIGANTI
Durata: 5 giorni
Periodo: Tutto l’anno
Trekking zaino in spalla da Monte Rufeno a Castro sugli antichi sentieri dei briganti che attraversano l’alta Tuscia laziale. Attraverseremo le riserve naturali di Monte Rufeno e della Selva del Lamone, lambiremo i laghi di Bolsena e Mezzano, scopriremo necropoli etrusche e vie cave in un percorso storico naturalistico di rara bellezza.
Difficoltà: media

SETTIMANA ESCURSIONISTICA

Durata: 6 giorni
Periodo: Tutto l’anno

Giorno 1 CASTRO LA CITTÀ CHE FÙ
Giorno 2 ROMITORI DELLA VALLE DEL FIORA
Giorno 3 SELVA DEL LAMONE – vari percorsi
Giorno 4 PITIGLIANO – SOVANA
Giorno 5 A SPASSO CON I BRIGANTI INTORNO AL LAGO DI BOLSENA
Giorno 6 PARCO ARCHEOLOGICO DI VULCI

Con questo programma i partecipanti avranno modo di scoprire tutti gli ambienti della Maremma: macchia mediterranea, campagna e corsi d’acqua. Si attraversano luoghi particolarmente suggestivi e poco frequentati dagli stessi escursionisti. Ci si muove sempre su sentieri non segnati e ciò aggiunge un tocco di avventura. Allo stesso tempo avremo la sensazione di un viaggio nel tempo dalla preistoria all’attualità sia per il tipo di ambienti naturali che andremo a conoscere sia per le testimonianze storico/archeologiche che incontreremo. Non mancheranno le testimonianze del brigantaggio e dell’attività dei suoi protagonisti, primo fra tutti il famoso Tiburzi. Da maggio a settembre la giornata alla Selva del Lamone viene sostituita dall’Aquatrek.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *